Sabato, 21 Settembre 2013 10:43

Retablo

Retablo AF-AGENZIA FOTOGRAFICA

SEDE PRESIDENZIALE
La sede del Presidente dell’assemblea, a forma di cattedra, è nel luogo più alto della Chiesa e al centro dell’abside per sottolineare l’immagine di Cristo, Capo del corpo. La zona rialzata permette al Presidente di essere ben visibile da tutti nell’assemblea, così da presiedere veramente l’azione liturgica. E’ stata realizzata dall’architetto Mattia del Prete, in un elegante e maestosa forgia di plexiglass per consentire la lettura della corona misterica.

AMBONE
Il Concilio Vaticano II ha ripristinato l’importanza della Parola nella Liturgia Eucaristica. La celebrazione si raccoglie attorno a due mense: l’ambone e l’altare. Segni rispettivamente di Cristo, Parola di Dio e Cibo eucaristico. L’ambone è collocato in asse con l’altare e la sede presidenziale ed è realizzato in marmo bianco di Carrara; il Battistero, la mensa, l’ambone e la sede presidenziale, sono disposti prospetticamente e gradualmente verso l’alto. Dice il Catechismo della Chiesa Cattolica (n.1184): “L’importanza della Parola di Dio esige che vi sia nella Chiesa un luogo adatto dal quale essa venga annunciata e verso il quale, durante la Liturgia della Parola, spontaneamente si rivolga l’attenzione dei fedeli”. L’ambone è immagine della pietra del sepolcro di Cristo dalla quale l’angelo, cioè il diacono o il lettore o il cantore, annuncia alle donne la Buona Notizia della Risurrezione.

MENSA EUCARISTICA
La mensa, realizzata in marmo di Carrara, ha intagliate ai quattro angoli quattro croci in marmo grigio. È al centro dell’assemblea . Su di essa viene celebrato il Sacrificio della croce di Cristo ed è segno del Banchetto della sua Pasqua. Per questo è ampia e sufficientemente bassa per rappresentare un tavolo a cui tutti siamo invitati. E’ immagine anche della fonte dell’acqua viva, dalla quale scendono i quattro fiumi del Paradiso, che dissetano gli uomini di ogni angolo del mondo (cfr Gen 2,10-14). E’ coperta di tovaglie e fiori per significare la festa. E’ illuminata con ceri e lampade per ricordare che Cristo, e con Lui l’assemblea riunita, è la luce che illumina il mondo. L’importanza della mensa è sottolineata dalla cupola, che sopra di essa, fa presente il cielo.

 

Last modified on Giovedì, 13 Aprile 2017 22:58